5 atteggiamenti che dovrebbero assumere le aziende per essere ecosostenibili

E’ importante che le aziende assumano atteggiamenti più rispettosi possibili verso l’ambiente. Di seguito ci sono 5 accorgimenti che dovrebbero seguire per essere ecosostenibili

  1. EFFICIENZA ENERGETICA
    L’Azienda deve intraprendere la strada di un sistema ad alta efficienza energetica, allo scopo di evitare al massimo ogni spreco. Iniziando dall’illuminazione a LED per i propri locali, tecnologia grazie alla quale si ottiene un consumo inferiore fino all’80% ed una durata fino a 10 volte superiore rispetto alle lampadine tradizionali, passando per gli elettrodomestici solo ed esclusivamente ad elevato risparmio energetico, fino ad arrivare all’isolamento termoacustico dei locali, che limita la dispersione di caldo o freddo. Ciò comporta abbattimento dei consumi sia per l’illuminazione che per il resto delle attività aziendali, quindi minor uso di energia, nonchè efficientamento energetico.
  2. CICLO PRODUTTIVO
    La scelta di come produrre: è necessario assorbire parte della CO2 prodotta e il metodo è più semplice di quello che si possa pensare: far crescere nuovi alberi!
  3. PRODUZIONE DI ENERGIA ALTERNATIVA
    L’energia elettrica necessaria al fabbisogno aziendale deve essere almeno in parte autoprodotta: essa può essere generata da pannelli solari fotovoltaici installati sui tetti delle strutture aziendali esistenti e/o su superfici aziendali marginali oppure da impianti eolici; è totalmente rinnovabile, pulita e disponibile in natura.
  4. RISPARMIO IDRICO
    Realizzare dei sistemi di raccolta delle acque piovane, convogliandole in vasche di accumulo, per poi riutilizzarle con sistemi di irrigazione per le colture aziendali e per tutti gli altri scopi che non richiedono la potabilità, come ad esempio il funzionamento dei servizi igienici aziendali. Tali strutture dovrebbero essere dotati di riduttori di flusso d’acqua, applicati a lavandini, bidet, docce e scarichi wc che riducono del 40-50% il consumo di acqua; è così che si porta veramente un contributo al risparmio energetico e non solo di acqua: se si usa meno acqua, meno acqua deve essere pompata per raggiungere il punto di erogazione (meno energia), meno acqua deve essere scaldata (meno energia), meno acqua finisce negli scarichi (meno spreco e minor costo di smaltimento).
  5. GESTIONE RIFIUTI
    Andando oltre le norme obbligatorie, un’azienda ecosostenibile si dovrebbe dotare di contenitori per la raccolta differenziata, attrezzarsi di compattatori di rifiuti, in modo da ridurne il loro volume, abbattere i costi e contribuire a tenere più ordinati gli ambienti, nonché di compostiere per rifiuti organici provenienti dalle varie attività aziendali, dai quali si ricava “il compost”, che viene poi utilizzato all’interno dell’azienda stessa, nel caso si tratti di azienda agricola, o viene rivenduto come concime organico.

Comments

comments

Lascia un commento