Archivio della categoria: Pannelli fotovoltaici

I migliori pannelli solari

Universal Srl è una società attiva sul mercato dall’inizio degli anni 2000 che propone una serie di soluzioni integrate di pacchetti completi e garantiti nel settore dell’energia solare. Per tutti questi anni, fino ad oggi, la società si è ingrandita e oggi presenta più di venti agenzie sul territorio pronte ad accogliere i propri clienti con soluzioni valide e funzionali sia per i privati che per le aziende.
Per i privati sono disponibili configurazioni per case singole, ville a schiera e condomini; per quanto riguarda le aziende per esempio, la società propone progetti per il riscaldamento e l’alimentazione di alberghi e centri benessere, terreni e complessi commerciali e industriali. I prodotti dell’azienda si presentano sotto forma di kit di pannelli solari Universal sia fotovoltaici che termici.
I primi servono a tramutare l’energia del sole in energia elettrica in modo da sostituire quella che normalmente si preleva dalla rete nazionale, i secondi producono calore per riscaldare gli ambienti e per produrre acqua calda. Tutti gli impianti sono garantiti per dieci anni. Per conoscere l’ampiezza della superficie necessaria per le vostre esigenze energetiche e il costo necessario per l’implementazione degli impianti basterà richiedere alcuni preventivi online per impianti fotovoltaici Universal, o per quelli termici, nell’apposita sezione del sito ufficiale.
Sul sito potrete trovare anche gli indirizzi delle agenzie lungo lo stivale, i recapiti con i quali mettersi in contatto con l’azienda, i lavori passati e tutti gli approfondimenti necessari sui progetti e le tecnologie utilizzate.

Pannelli fotovoltaici ed agevolazioni fiscali: come ottenere le vantaggiose detrazioni del 55%

La realizzazione di pannelli fotovoltaici è un tipo di intervento di riqualificazione energetica di edifici che rientra a tutti gli effetti tra le opere che possono usufruire delle vantaggiose detrazioni fiscali; oltre a questo, ovviamente, c’è da considerare che un investimento di questo tipo consente comunque di rientrare dei costi nel giro di pochi anni, garantendo una fornitura di energia pulita completamente gratuita senza limiti di tempo.

I pannelli fotovoltaici devono essere installati da personale qualificato, il quale ne possa calcolare l’esatta inclinazione per massimizzarne l’efficacia, ed hanno come unico requisito quello di essere esposti al sole, per trasformare l’energia trasmessa in elettricità da subito impiegabile; possono dunque essere montati su abitazioni, capannoni aziendali, palazzi, facciate di edifici e terreni, e si possono integrare agli edifici ricreando delle pregevoli soluzioni di design.

L’energia prodotta, inoltre, può anche essere rivenduta a terzi, rendendo così la realizzazione di un impianto fotovoltaico un’autentica attività imprenditoriale.

Presentando all’ENEA, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, la certificazione energetica dell’edificio in questione e tutte le altre pratiche riguardanti le opere realizzate, ci si possono garantire le detrazioni dell’55% sul reddito IRPEF, secondo quanto previsto dalla legge per favorire la diffusione delle energie rinnovabili e pulite.

Pannelli fotovoltaici case Ater Lazio: al via progetto regionale “Energia dai tetti”

 

Pannelli fotovoltaici case Ater Lazio: al via progetto regionale “Energia dai tetti

Su oltre 350 edifici dell’ Ater saranno presto istallati pannelli fotovoltaici e partiranno lavori di manutenzione straordinaria. A stabilirlo è un accordo di collaborazione fra la Regione Lazio e le Aziende territoriali per l’edilizia residenziale per la realizzazione del programma “Energia dai tetti” previsto dalla Delibera di Giunta Regionale n.831 approvata il 3 novembre 2009 su proposta dell’assessore alle Politiche della Casa Mario Di Carlo di concerto con l’assessore all’Ambiente e alla Cooperazione fra i popoli Filiberto Zaratti.
Il Programma “Energia dai tetti” prevede per la prima volta in Italia un intervento integrato di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico delle coperture di edifici delle Ater del Lazio ed installazione e gestione di pannelli fotovoltaici.

“Dopo aver dato grande attenzione alla bioedilizia nel Piano Casa abbiamo pensato di sfruttare questa occasione per dimostrare ancora una volta come le politiche per la tutela dell’ambiente e la riduzione delle emissioni possano combinarsi perfettamente agli investimenti e provvedimenti pubblici finalizzati a valorizzare il patrimonio edilizio e a favorire la ripresa economica.”- dichiara l’assessore alle Politiche della Casa Mario Di Carlo – “Grazie a questo progetto realizzeremo un intervento di manutenzione straordinaria, nel senso proprio del termine straordinario, che coinvolgerà oltre 350 edifici, per una superficie di 64.000 mq, per i quali abbiamo attivato risorse per oltre 22 milioni di euro, 15 dei quali stanziati dall’assessorato alla Casa e 7 dall’assessorato all’Ambiente.


Grazie all’ottimo lavoro svolto dal tavolo tecnico che ha messo a punto il programma è stata poi introdotta una procedura nuova, conveniente per tutti i soggetti interessati, sia in termini ecologici che economici. Conveniente per l’amministrazione, che affida ai concessionari la gestione ed il mantenimento in efficienza delle coperture interessate, per gli inquilini, che potranno vivere in edifici più sicuri e cominceranno gradualmente a risparmiare sulle spese condominiali ed elettriche, per i privati, che potranno concorrere a collocare nuovi impianti grazie ad incentivi rilevanti e, soprattutto, per il Lazio che vedrà ridotte notevolmente le proprie emissioni dalla presenza di pannelli solari che presto copriranno una superficie pari a quasi dieci volte il campo dell’Olimpico dove fino a poco tempo nessuno avrebbe nemmeno immaginato potessero sorgere.”

“Installare i pannelli fotovoltaici sui tetti delle case Ater è un’azione che si inserisce in maniera organica nelle politiche ambientali della Regione e che abbiamo sviluppato negli ultimi cinque anni. Come assessorato all’Ambiente abbiamo finanziato il progetto con sette milioni di euro che copriranno in maniera totale il tetto massimo del 20% al di sopra del quale si perde il contributo del Conto Energia. – afferma Filiberto Zaratti, assessore all’Ambiente e Cooperazione tra i Popoli della Regione Lazio – Queste risorse attiveranno fondi privati per 28 milioni di euro. L’obiettivo è l’installazione di pannelli Fotovoltaici per circa 64.000 mq, corrispondente ad un numero di edifici di circa 350, per una potenza di circa 6,4 MWp che produrranno 8 milioni di kWh, pari ai consumi annui di una cittadina di 10.000 abitanti. Con questa produzione di elettricità da fotovoltaico, inoltre, si ridurranno le emissioni di gas serra di almeno 4.200 tonnellate. Questo intervento, inoltre, dimostra che il settore pubblico può essere virtuoso sia sotto al profilo ambientale, sia dal punto di vista sociale, poiché unisce in un’unica azione la riqualificazione edilizia degli edifici pubblici, con la tutela dell’ambiente”.

Per la realizzazione di tale programma la Regione Lazio ha disposto finanziamenti per complessivi 22 milioni di euro, dei quali circa 15 milioni di euro destinati alla progettazione e realizzazione degli interventi di manutenzione ed efficentamento e circa 7 milioni di euro per coprire fino ad un massimo del 20% le spese di installazione, sulle coperture interessate, di pannelli fotovoltaici (5,2 milioni per le Ater del Lazio ed 1,8 per l’Ater del Comune di Roma). Attraverso questa particolare modalità di contributo regionale saranno attivate risorse private per ulteriori 20,8 milioni di euro per la realizzazione dei pannelli. Gli interventi integrati saranno realizzati da concessionari ai quali sarà affidata attraverso gara sia la realizzazione che la gestione. In tal modo si prevede un investimento complessivo nella Regione, escluso il Comune di Roma, di oltre 26 milioni di euro nel solo settore delle rinnovabili.
Il Progetto prevede l’assistenza tecnico scientifica del “Dipartimento di Innovazione Tecnologica nell’Architettura e Cultura dell’Ambiente” dell’Università La Sapienza al fine di garantire la realizzazione di interventi in linea con le più moderne tecnologie per lo sviluppo sostenibile.