Archivio tag: imballaggi in polpa cellulosa

L’efficacia degli imballaggi in polpa di cellulosa per l’industria

La composizione degli imballaggi in polpa di cellulosa

Dapprima si estraeva la polpa di legno per realizzare, con una tecnologia particolare, questo tipo di imballaggi, ma negli ultimi anni sono state sviluppare alcune soluzioni per ricavare la cellulosa dal riciclo dei materiali. Ci sono molte imprese, tra cui Eredi Caimi s.r.l., che offrono prodotti per proteggere le merci ottenuti dalla carta recuperata dalla raccolta differenziata. La principale caratteristica della materia è data dall’aspetto ecologico, che si traduce in un bassissimo impatto ambientale, proprio perché servono meno risorse necessarie per la produzione del materiale e si tagliano quindi meno alberi. L’apprezzamento degli utilizzatori è dovuto anche a questo elemento, ma l’elevata diffusione è merito della grande resistenza a urti e graffi, altra importante peculiarità degli imballaggi con la polpa di cellulosa. Non si deve rinunciare a flessibilità e leggerezza del mat
eriale, che permettono di gestire la merce da proteggere in modo facile e veloce. Chi usa questo tipo di imballaggio può contare altresì su un eccellente rapporto tra qualità e prezzo, approfittando buone possibilità di stoccaggio delle merci contenute.

L’uso degli imballaggi in polpa di cellulosa

L’impiego dell’innovativo materiale avviene nell’ambito dell’industria perché si può proteggere in modo ottimale qualsiasi tipo di merce, assicurandola durante il trasporto, evitando che urti e scosse possano apportare danni. Gli imballaggi in polpa di cellulosa vengono adoperati in vari contesti, dalle aziende del settore automobilistico a quelle dell’arredamento. Si possono avvolgere anche gli alimenti, come bottiglie di vino, uova, frutta e verdura. Tra gli articoli di largo consumo e di alta qualità che vengono protetti da questo tipo di imballaggio figurano cosmetici, apparecchiature elettroniche e digitali. La procedura usata per ottenere il materiale porta a tre tipologie di polpa di cellulosa: Usualpul, Hardpulp e Qualityp
ulp
. Una volta creato l’imballaggio si possono effettuare alcune modifiche con la pressatura a caldo e quindi si procede con il taglio oppure con l’incollaggio, per personalizzare il risultato in base alle proprie esigenze. Oltre a modellare l’imballaggio in base all’oggetto contenuto, si attribuisce un aspetto estetico maggiormente piacevole e chi lo riceve avrà tra le mani un articolo perfettamente imballato, con l’adeguata attenzione.

Le informazioni essenziali

Gli imballaggi in polpa di cellulosa sono ottenuti dalla carta riciclata e successivamente subiscono un processo di modellamento e stampa 3D, divenendo a loro volta riciclabili. Grazie all’uso della stampante si può modellare il materiale nella forma tridimensionale desiderata senza alcun limite, così da rispondere perfettamente alle esigenze di chi deve imballare. A consentire la massima efficienza del prodotto, si inizia a creare una grafica virtuale 3D che consente di capire i punti di deformazione e quelli rigidi, così da migliorare i risultati prima di applicare il materiale alla merce da trasportare. Una volta utilizzati, gli imballaggi in polpa di cellulosa possono essere reinseriti nel procedimento per tornare a essere modellati e impiegati per proteggere altri oggetti.