Sforamento PM10

PROVINCIA DI FIRENZE E COMUNI LIMITROFI INVITANO I CITTADINI A LIMITARE L’USO DI MEZZI PRIVATI.
Primo provvedimento coordinato da Palazzo Medici. Se i livelli di PM10 rimarranno alti, scatteranno restrizioni alla circolazione nei vari comuni

In seguito alla comunicazione da parte di Arpat del superamento della soglia dei valori del PM10 in una delle cinque centraline della rete regionale, ed in considerazione del fatto che dal 15 aprile è venuta meno la ragion d’essere della parte cogente del primo modulo di interventi – relativa alla restrizione dell’utilizzo degli impianti di riscaldamento – gli otto Comuni facenti parte dell’Area Omogenea, con il coordinamento della Provincia di Firenze, rivolgono un invito alla cittadinanza di Firenze, Scandicci, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Calenzano, Bagno a Ripoli, Lastra a Signa e Signa a limitare l’utilizzo dei mezzi privati ed all’utilizzo del mezzo pubblico.
Qualora i superamenti dei limiti del PM10 dovessero perdurare ciascun Comune procederà nella giornata di venerdì, come da accordi, all’adozione dell’ordinanza contenente il secondo modulo di interventi, consistente in limitazioni di accesso, per le giornate di sabato e domenica, per i veicoli più inquinanti in alcune definite zone urbane dei vari Comuni. Le restrizioni riguarderanno ciclomotori e motocicli a due tempi, autovetture a benzina euro1, autovetture, diesel euro2 ed euro3, veicoli per trasporto merci diesel euro1 e interesseranno le fasce orarie 8.30-12.30 e 14.30-18.30.

Comments

comments

Lascia un commento