Isolamento tetto Vicenza

L’isolamento termico partendo dal tetto di casa

Stai pensando di isolare termicamente la tua casa ma non sai da dove cominciare? Scegliere il tipo di isolamento termico e i materiali, in relazione alle peculiarità della propria abitazione, non è un’operazione facile, ma è importante essere seguiti in questa scelta da un’azienda specializzata sul campo competente ed affidabile, che sappia consigliare la soluzione migliore per ogni caso specifico e sia chiara nell’informare sui costi reali da sostenere e sulle agevolazioni fiscali regionali e nazionali vigenti in materia di riqualificazione energetica. Fra le aziende leader del settore, spicca Isolare Srl, che si avvale di un ampio bagaglio di esperienza e dei sistemi più all’avanguardia soprattutto in materia di isolamento tetto Vicenza, registrando ottimi risultati sul territorio e massima professionalità nel guidare il cliente sempre nella scelta della soluzione più conveniente sia in termini ambientali che economici.

Quanto ne sai dell’isolamento termico?

Se l’isolamento termico è una materia a te completamente sconosciuta, è consigliabile conoscere qualche nozione base prima di sostenere le spese per l’intervento di riqualificazione energetica. Isolare termicamente l’abitazione è una scelta fondamentale per vivere in pieno comfort gli spazi interni e ridurre al minimo i consumi energetici dei sistemi di condizionamento invernale ed estivo. L’isolamento termico dell’involucro della casa è, in effetti, una procedura che mira a ridurre lo scambio di calore fra l’ambiente interno ed esterno, attraverso l’apposizione di un materiale dalle caratteristiche specifiche che riesce ad isolare termicamente le tamponature e il tetto, se le superfici sono opache, mentre attraverso l’applicazione di sistemi di chiusura a taglio termico con vetrocamere, in presenza di bucature. Un buon isolamento termico dovrebbe essere predisposto su tutta la superficie che rappresenta l’involucro della casa, ma ci sono superfici di maggiore dispersione termica, come il tetto, su cui bisogna agire preventivamente, se il budget a disposizione non è ancora sufficiente per un intervento completo. Un intervento volto a ridurre le dispersioni termiche permette di ridurre i consumi energetici, l’inquinamento e le spese da sostenere.

L’isolamento termico può assolvere anche la funzione, oltre a quella di isolamento fra due ambienti a diversa temperatura, di ridurre le dispersioni termiche nei punti di maggiore criticità, dove si creano i cosiddetti “ponti termici”, che provocano il fastidioso e frequente fenomeno di condensa. Solitamente tali ponti termici si manifestano in corrispondenza di quei punti in cui c’è una discontinuità materica fra gli elementi strutturali e quelli di tamponatura, gli angoli, oppure fra la tamponatura e i davanzali delle finestre, e vanno trattati con materiali termicamente isolanti ma altamente traspiranti e preferibilmente di origine naturale.

Calcolo energetico, tecniche di isolamento e materiali

Prima di procedere alla scelta del materiale isolante e delle tecniche di isolamento termico, i tecnici specializzati eseguiranno un calcolo energetico dell’abitazione, misurando tutte le dispersioni termiche prima dell’intervento, sia attraverso le pareti opache sia attraverso i sistemi di chiusura. Le norme vigenti indicano i valori massimi di trasmittanza in cui bisogna rientrare: il tecnico specializzato, per ridurre tali dispersioni termiche, inserirà nel foglio di calcolo il tipo di intervento scelto, il materiale da utilizzare e il suo spessore, valutando anche la classe energetica dell’edificio.

In relazione al tipo di problema che presenta l’abitazione e al tipo di spesa che intendi affrontare per l’intervento, gli operatori specializzati indicheranno la tipologia di intervento più affidabile ed efficace per le pareti,il tetto o il sottotetto. Esistono numerosissime tecniche di isolamento, le quali possono avvenire dall’interno, dall’esterno o attraverso l’insufflaggio di materiale, nell’eventualità le pareti presentino un’intercapedine o esista un sottotetto non abitabile o solo ispezionabile.

I materiali termicamente isolanti presenti sul mercato sono molteplici e possono essere classificati in tre categorie: isolanti naturali, minerali e sintetici. Essi vanno scelti in base alle esigenze di conducibilità termica, di sfalsamento termico a parità di spessore e di resistenza alla diffusione del vapore.

Comments

comments

Lascia un commento